ministero dell'arte

Dalla ministra dell'arte: LO STRA-LETTO DAY!

 Giornata morbida… 

Ovvero lo stra-letto day
 
 
Dal Ministero dell’arte parte una nuova proposta che dovrà essere vagliata, discussa, esaminata e soprattutto provata da tutti i membri del governo, nonché dagli eccelsi cittadini.
Di che si tratta? Semplice, è una proposta creativa, una giornata intera a letto per tutti i cittadini della repubblica. Lo stra-letto day! Mi stavo domandando come fosse possibile potenziare la già strabordante creatività e bellezza dei cittadini della repubblica e, continuando nella politica di decongestionamento delle rabbie represse, in vista di un mondo sorridente, ecco che mi si affaccia alla mente questo semplice rimedio.
Partendo dal presupposto che l’immobilità è sommamente feconda, fermiamoci con entusiasmo, buttiamoci in un letto e rotoliamoci sotto le coperte per ore, ore e ore.
Perdita di tempo? Ma ché! Come già sapete la maggior parte delle idee creative nascono nei momenti meno sospetti, proprio quando siamo distratti, assonnati, sbadiglianti, non del tutto padroni di noi stessi.
Allora si fa così: ci si prepara un comodo letto con lenzuola fresche di bucato che ci solletichino le narici con un profumino delizioso. Poi ci si munisce di riviste, quelle che non riesci a leggere mai se non in punta di gabinetto la mattina prima di correre al lavoro.  Si prende anche un bel libro, quello che è lì sullo scaffale e che accidenti poi lo voglio leggere, lo voglio leggere ma non c’è mai l’occasione perché la sera appena lo apro mi si chiudono irrimediabilmente gli occhi.
Poi ci si preparano toast meravigliosamente imburrati e spalmati di quella dolce, appetitosa marmellata di frutti di boschi bio…mmmmm!! Una spremuta di arance fresche, uova sode appena uscite dalla signora gallina. Questo per iniziare. Bisogna anche approntare appetitose delizie per il pranzo e per la cena….senza esagerare, però visto che il dispendio energetico sarà ridotto al minimo!
Chi ama il lavoro a maglia può distendere sul letto gomitoli colorati e ferri. Chi ama scrivere, fogli e penna, chi ama ascoltare la radio, una radio e via così, senza che le dica tutte… a ciascuno il suo! Questa deve essere una piccola dolce meravigliosa festa privata di me con me e tutto ciò che amo. E via con lo stra-coccola day! Dico di no a tutti e a tutto: oggi io non ci sono! Mi infilo dolcemente sotto le lenzuola. Mi stiracchio a più riprese. Il mio corpo comincia a rilassarsi in piena libertà. Il viso si distende e gli angoli della bocca già si impennano vertiginosamente verso l’alto…sì, sì, garantito è proprio così! C’è anche a chi scappa una risata fragorosa! Neanche un Pascià si è mai concesso tanto lusso. E i romani nei triclini erano scomodi in confronto ai meravigliosi cittadini allettati e gaudenti! Ci si gira un po’ qui, un po’ lì, poi si legge un articolo e si lascia che Morfeo si impadronisca di noi in qualsiasi momento gli piaccia venirci a prendere. Ad ogni risveglio ci si concede di scegliere se assaporare un tondo chicco d’uva succhiandolo dolcemente o se sorseggiare pigramente del succo, assaporandolo sorso a sorso.  Il relax, il non pensiero, il non senso di colpa, il iomelomeritoperchèvalgo vi faranno partorire a vostra insaputa idee mai viste prima, pensieri straordinari. Inoltre, senza che ve ne accorgiate, tra un sonnellino e l’altro vi baleneranno soluzioni impensate e sicuramente capirete che quella incazzatura là, proprio non ha senso e che quella polemica con Caio e Tizio lascia il tempo che trova. La fantasia si impossesserà di voi e vi farà fare viaggi astronomici. Dal vostro letto potrete visitare luoghi magici e nascosti. Intere fiabe vi dischiuderanno i loro segreti. Il tempo perderà il suo inceder pressante per spalancarsi, largo e imprevedibile!
Il mondo della vostra creatività sarà a portata di mano e potrete sfruttarlo abbondantemente appena terminata la giornata del letto. Se ciò non dovesse avvenire ... vi sarete rilassati una giornata intera con il risultato che i lineamenti del vostro viso saranno più distesi, la pelle più elastica e quindi sarete almeno più belli e riposati!
 
Il letto è eletto per sommo diletto!
Letto, oh letto quante pagine ho letto
Tu sei perfetto
Per dindirindina me ne sto a letto dalla sera alla mattina.
Letto letto dall’alba al tramonto
Tu mi fai viaggiare e nelle tue braccia visito il mondo.
 
Che la Forza del Letto sia con voi!!!!!!!!!
 
Con  passione!
Claudia

Dalla Ministra dell'arte: CLAUDIA. Il Pasqual laboratorio.

Cittadini artisti, colorati e di belle intenzioni animati!

Ecco una proposta di laboratorio del divertimento da fare comodamente a casa vostra sui vostri sofà, letti, sedie di tutte le fogge, tappeti volanti o magnifici cammelli nel caso in cui abitiate in una zona un po’ più a sud.

Prima parte...

Prendete oggetti vecchi e invece di buttarli, decorateli, animateli, trasformateli. Riciclarte sia con voi! E al grido: La terra ha bisogno della nostra cura, riduci la spazzatura! Prendete, invece di buttarlo, il cartone delle uova ( immancabile il riferimento pasquale), e create anche voi un piccolo oggetto decorativo da appendervi in cucina o dove preferite. Bastano colori a acqua, pennelli e fantasia che certo se siete alcatraziani e umani non vi mancano pur tuttavia. Fatto? Ma che bravi!!  Chi preferisce può incartare vecchie suppellettili pronte al macero, con un po’di colla da parati o semplice vinavil e pezzetti di carta di giornale. Una volta asciutta la colla non vi rimane che decorare con i colori più pazzi e via, il gioco è fatto!.. Stupenda quella vecchia lampada lunga lunga che non funzionava più, rivestita di carta di giornale e decorata con quei colori flash che stai usando adesso come originalissimo appendiabiti!!! Bravi, bravi, bravi!! Bene, deponete i pennelli, metteteli a bagno nell’acqua e non dimenticatevi di lavarli!!!

Parte seconda..
 
Trovate degli amici, ma simpatici, di quelli come voi un po’ folli della follia bella che vi porta a sognare elefanti rosa che volano nei cieli e palloncini colorati che li sospendono per aria.. Mettetevi comodi, massaggiatevi e coccolatevi un po’ e poi inventate delle storie con parole inesistenti del tipo… “oggi a medarione si è strampalato lo stariocco asbicotto. Erano arie distalane e cascavano a trabattane le trompiette di croccoloni ma nonosevano camelioni carapallone e si baranzavano col tralloppio strombolo. Detto tramme tui e giò che ca rasta da fari si no caripe lo mari? Cotrì indrivano a strafaccarse de tra sette lo mari e guariannnono lo strompone. Nu trasimento de lo astrocarolo ma betritu forti!” poi leggetevele ad alta voce mettendoci pure un po’ di enfasi.
E così passerete una giornata piena di fantasia, una pasqua con  allegria e verranno fuori cose così strampalate che vi prenderà sicuramente quella ridarella selvaggia che la pancia ti massaggia.  Alla fine della giornata avrete goduto proprio a pieno della vostra gioia e di quella degli amici!
Buon divertimento!!!
E mandateci le foto della vostra produzione!!!!

 

laminestradellarte

Claudia

 

Il regalo di Natale della ministra dell'Arte: Claudia.

Prima di tutto un breve comunicato alla nostra splendida, sensibile, presidente:
Presidente lei non è sola in questo duro frangente e le sue parole sono state ascoltate da molti con il cuore aperto e quello di cui lei soffre ci colpisce tutti come un sol corpo.   Personalmente mi impegno ad inviarle camion, vagoni di amicizia, sensibilità e dosi extra di coccole filanti perché il presidente non si senta sola in questa lotta per la dolcezza e un mondo dove vincano fantasia arte e gioia sonante. E sono in più stra-arcisicura che tutti i cittadini e i ministri, le minestre, le regine, i presidenti di questa e quella repubblica fondata sull’amore e la giustizia, la pensano come lei e la stringono fortissimo al loro cuore!
In secondo luogo e anche terzo e quarto volevo dire ai cittadini pieni di brio e ideali luccicanti che penso che invece del solito Natale, quello che “o arcibacco cosa compro al Caio e a Tizio e poi ci soni i cai e i tizi e poi la nonna e la mamma e poi Garofaglio e la zia Tildina e Lustrico e Giorgolo e Giusepparda…!!!”, quel Natale a strafogo e stracompro, stramangio e straspendo dove la dose di stress si centuplica rispetto al tran-tram-filobus quotidiano. Insomma invece del cardiopalma da devopensareafareunpensierodolceatutti, propongo un regalo a se stessi. Già prima una bella dose di amore per se stessi. E che egoista!!!
Si!
Così poi sono più felice e posso darti il mio sorriso e la mia gioia, quella vera che mi piace farti sentire. E allora mentre me la camminavo tra le colline e il vento passava da un orecchio all’altro, ho sentito una domanda che faceva così:. “ma quale è una delle cose che ti fa stare proprio in paradiso?” E alla successiva folata di vento ho sentito anche la risposta: “Dipingere!!!!!” E poi? “creare qualcosa con gli altri”. Questi sono per me dei regali superstratosferici altro che diamanti e brillanti!!

Comunicato ufficiale dal Ministero dell'Arte

 

Laboratorio permanente..o quasi!!

 

Splendenti, ridenti e contenti cittadini della repubblica,

voi che siete sommamente creativi, continuate a sorridere, ho una bella notizia per voi!

Vi scrivo dal M.D.A.D.P.C.S.P.(ministero dell’Arte e della Poesia come se piovesse) per dirvi che dopo svariate riunioni, incontri all’angolo e sull’ipotenusa è passata la mozione ed è stata approvata la legge 5/47 del 28 arbusto 4887 “laboratorio sempre e comunque” .

Ma che vuol dire poi concretamente?

Ci siamo resi conto che i weekend creativi non bastano davanti al vostro potenziale artistico e alla voglia che avete di dare colori e forme sorprendenti a questo mondo!  Abbiamo deciso allora che, oltre a momenti dedicati, qui si  colora, si incarta, si mosaica, si pastrugna sempre e comunque.

Significa che ogni volta che varcherete la non-frontiera del territorio fisico di Alcatraz, voi potrete partecipare a un gioiosissimo laboratorio.

Come sapete qui abbiamo un intero parco fantastico da realizzare, nonché pareti, tavoli, pietre, istallazioni, tutti da decorare. Il laboratorio permanente è a sorpresa, di volta in volta  si decide il da farsi. Noi vi richiediamo tutta la vostra gioia creativa e la voglia di condividere momenti simpatici o meglio… esilaranti!

Che c’è? Perché continuate a sorridere? Bello, eh? Un sogno che si realizza, lo so!!

E allora venite a trovarci, fate pure il corso che vi pare… il laboratorio sarà là, in agguato, e se vi verrà la voglia…potremo dare vita insieme a una piccola magia!

Sfoderiamo l’entusiasmo, e che l’arte trionfi!!!

 

Claudia