NEWS

Comunicazioni ai cittadini della Libera Repubblica di Alcatraz

4° anniversario d'indipendenza della LIBERA REPUBBLICA DI ALCATRAZ

Celebrante cittadinanza!

Quattro anni fa esatti la Libera Repubblica di Alcatraz diventava una Nazione indipendente. In questo modo lasciammo l’Italia:

“La nostra e' una repubblica poetica, basata sulla parola d’onore e il rispetto reciproco. Una repubblica che ha ridotto del 90% i propri consumi energetici azzerando lo spreco e che produce piu' energia di quella che consuma. Abbiamo battuto moneta (il Talento) abbiamo stampato francobolli e passaporti, e centinaia di bandiere che sventoleranno sulla Repubblica e sulle enclavi autonomiste che vorranno aderire in ogni parte del mondo formando una grande federazione di libere repubbliche. Abbiamo i nostri orti, i nostri canali d’informazione, la nostra energia e i nostri cimiteri. Quindi possiamo proclamare la nostra indipendenza, il nostro essere nazione onirica autonoma.”

In questo quattro anni abbiamo realizzato, sogni, celebrato le antifrontiere, trasmesso contro, super e retro informazione, spedito ambasciatori in tutto il mondo, coccolato chi abbisognava e sorriso, ma soprattutto abbiamo studiato e sperimentato ecologia, architettura, benessere, agricoltura, poesia economia e comunicazione. Tutti insieme per lo stesso nobile desiderio. Generosamente e coraggiosamente la nostra indipendenza si fa sempre più reale e legittima, i cittadini sono sempre di più. Abbiamo l’interesse e la stima delle più importanti Micronazioni di tutto il mondo, tanto che la prossima conferenza mondiale, Polination, si terrà qui da noi, ad Alcatraz il 19 luglio 2014.

Dall’ufficio anagrafe ci arrivano le seguenti statistiche cittadine:

  • Donne 112, uomini 79, indefinito 1
  • La maggioranza della cittadinanza, potendo scegliere un animale, vorrebbe essere un gatto, di cui uno pardo, uno Silvestro, uno grasso e uno con le ali.
  • Il colore preferito è il rosso di cui uno corsini e uno bradabaz.
  • Cittadini totali 193 

LEGGI QUI LA COSTITUZIONE DELLA LIBERA REPUBBLICA DI ALCATRAZ

 

Dispaccio ufficiale del Più Alto Rappresentante senza portafoglio della Repubblica di Alcatraz per l'Africa, Capo Verde, Sao Tomé, Sant'Elena, Gorée, Zanzibar, Mafia e Madagascar

 


Cara Presidentessa, popolane e popolani.

 

Dalle mie parti tutto bene, sono tornato in Senegal dopo la missione natalizia in Italia, e in mia assenza mi hanno rubato il tappeto buono della sala, mi hanno spaccato una sedia di plastica (dicendomi che è caduta), mi hanno spaccato un rubinetto e lasciato l'acqua a scorrere per 22 giorni, mi hanno spaccato i bicchieri, non hanno tolto la polvere, non hanno dato da mangiare ai gatti, che pero' non sono tutti morti. Anche i topi sono tutti vivi. Hanno pure lasciato le luci accese tutto il tempo ed ho ricevuto una bolletta incredibile da pagare. 
 
Per questo ora, in questi gravi momenti per la Nazione, nella mia qualità ufficiale di Più Alto Rappresentante Alcatrazziano per l'Africa (e Ambasciatore a Dakar), non posso sottrarmi al dovere patrio di ricordarvi i miei precedenti solleciti di mensualità arretrate et rimborsi pregressi, e nel contempo di darvi la mia opinione sullo stato dei rapporti con il nostro accerchiante vicino Stato e Popolo Italiano visti i recenti avvenimenti politico-elettorali.
 
Su Beppe Grillo per cominciare che dire, al di là dell'eccezionalità del lavoro fatto da quest'uomo e dal suo gruppo più prossimo, certo qualcosa è già cambiato nel paese. 
 
Ormai siamo arrivati alle scelte fondamentali sul futuro dell'Italia (e del mondo perchè ormai siamo il primo grande banco di prova globale, dopo l'Islanda che ha mostrato il proprio esempio alternativo, in these tribulation times). Sono tempi duri perchè stiamo passando con tutti gli sconvolgimenti del caso da un mondo di stati, organizzazioni, istituzioni ed enti ad un mondo di individui e, speriamo, di cittadini. 
 
C'è dunque finalmente da aiutare l'Italia a fare gli Italiani. Noi Alcatrazziani possiamo dare un contributo, mostrando per cominciare come si fa a diventare Alcatrazziani (basta non avere un soldo).
 
Sono tempi nei quali ognuno dovrà essere capace di grande iniziativa personale - ma con un intento sociale, fare stare bene tutti intorno a noi. Gli ultimi anni sono stati il trionfo dell'imprenditoria in politica: il nefasto e comunque morente (non fosse che per età anagrafica) Berlusconismo televisivo dei soldi (rappresentativo di un vasto malcostume italiano e comunque imitato nel mondo intero) prima, ed ora, anche se in maniera ben diversa, low-cost e propositiva, mobilizzatrice, civica e sociale,  il "Grillismo", se cosi' mi posso esprimere per semplificare, che è anch'esso a ben vedere una nuova forma di imprenditoria politico-sociale, partecipativa (e che lo resterà, ci auguriamo), e che non è solo internet e blog, ma anche una realtà fisica organizzata sul territorio (ed è qui che si trova, al di là del grillismo, il M5S, nel territorio, e anche da noi nelle circoscrizioni estere, che hanno fruttato quella percentuale di voti che è valsa il primo posto del M5S alla Camera), con una capacità di mettere in un giorno milioni di persone per strada in tutte le piazze delle città del paese (e al di là del paese, vedi un po' te) che è davvero impressionante e metodologicamente esemplare. 
 
L'Italia s'è desta??????
 
Le premesse sono a priori buone, finalmente si puo' parlare, oltre che di spread, anche di sviluppo sostenibile, di protezione della cultura e dell'ambiente, di stato sociale, di rilancio morale. Ora tutto dipenderà dalla attuazione partecipata del programma, pur nel contesto di incertezza e di interessi contrapposti presenti nel paese, e con le complessità infinite che già conosciamo...
 
Che cosa ne verrà fuori? E' presto per dirlo. Pero' è certo che se davvero si voleva il cambiamento, beh ora qualcosa è davvero cambiato!
 
Ora sta a tutti noi Italiani ed Alcatrazziani, in patria o all'estero, essere degni cittadini di questo mondo e non profughi allo sbando, essere ognuno di noi il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo, ed essere vigili ed esaminare diariamente lo stato della nostra coscienza, e scegliere non tanto da che parte stare, ma che idea di futuro portare avanti, con chi la condivida con noi.
 
Fatto a Dakar li 28 febbraio 2013.
 
S.E. Enrico
ovvero il
Più Alto Rappresentante senza portafoglio della Repubblica di Alcatraz per l'Africa, Capo Verde, Sao Tomé, Sant'Elena, Gorée, Zanzibar, Mafia e e Madagascar
 
A proposito vi mando anche una foto recente di me indefessamente al lavoro che mostra come, anche se i tempi sono difficili, io qui non ho perso la testa, ce l'ho solidamente a fianco del collo.

 

Lettera a Tale Nababbo 2012! A grande richiesta torna la lettera collettiva.

 

Festivi cittadini!
E' ora di preparare doni ed auguri per i nostri cari, e noi vogliamo proporvi un metodo Alcatrazziano. Torna a grande richiesta la lettera collettiva a Tale Nababbo!
E' finalmente arrivato anche ad Alcatraz il tempo delle feste inverali! Come tutti gli anni il caro Tale Nababbo, sfrecciando a bordo di moderni mezzi ecologici ed animalisti (renna libera!), ci porterà i doni che gli abbiamo richiesto. Ovviamente chi non si è comportato bene dimostrando incapacità di cantare sotto la doccia e di pazientare in fila alla posta verrà punito con corsi intensivi di simpatia.
Vorremmo augurare buone feste ai nostri amici italiani spiegandogli che non esiste solamente quel grasso Babbo Natale travestito da lattina di coca cola che porta pigiami e pantofole! Vorremmo invece che tutti fossero al corrente che esiste un personaggio di gran lunga più simpatico che non vede l'ora di portarci dei regali moderni ed attuali. Il Tale Nababbo porta, infatti, voglia di frutta fresca, desiderio di compagnia e spirito d'iniziativa. A chi lo richiede dona la capacità di innamorarsi ed il pollice verde. Spesso porta i coperchi al diavolo e il lardo alla gatta ed è puntuale nel recapitare pane a chi ha i denti e denti a chi ha il pane.
Unendo i nostri desideri magari sotto forma di due versi che rimano (es: donami una notte stellata/ da ammirare con la mia fidanzata) potremmo comporre una romanticissima filastrocca-lettera a Tale Nababbo che sarà pronta in formato stampabile il 20 dicembre sul sito. Quindi potremo appunto stamparla e donarla ai nostri amici per farli sognare un po'... 
Scriveteci la vostra rima commentando questo articolo oppure scrivendo a info chiocciola repubblicadialcatraz.com e condividete con gli amici i vostri desideri più bizzarromantici!

Valzer della Regina Nora alla camera dei Deputati a Roma il 9 dicembre 2012!

 

Civicittadini!!!
La Regina della libera repubblica di alcatraz vi invita ufficialmente a prendervi cura del mondo, dandovi appuntamento il 9 dicembre 2012 alle 12:00 presso  il palazzo della camera dei deputati a Roma e ballare con lei un Valzer rivoluzionario! Di seguito il regal comunicato:
 
Ciao sono Eleonora,
Mi piacerebbe moltissimo se riuscissimo a incontrarci in migliaia sotto il palazzo della camera dei deputati a Roma e metterci a ballare tutti un gran valzer. 
Questo per dimostrare che le cosiddette "masse" sono capaci di organizzarsi ordinatamente per fare una cosa bella.
Questo per attirare l'attenzione dei media sul fatto che gli italiani ci sono e ci sanno stare anche nel modo giusto. Questo per destabilizzare i nostri governanti che di solito ci "temono" perché pensano che noi si sia tutti maleducati e fracassoni. 
Questo perché il divertimento e l'allegria diffusa aprono le menti e fosse fosse a qualcuno possa servire!
Insomma un flash mob che poi neanche tanto flash, giacché si tratterebbe di ballare sulle note di questa musica, un intero valzer:
 
 
La data prevista potrebbe essere quella del 9 dicembre 2012, e l'ora direi le 12.00.
Vediamo se riusciamo ad aderire in tanti e poi decidiamo di confermare il tutto. 
 
Vi pregherei di segnare la vostra adesione all'evento soltanto nel caso di certa partecipazione al flash mob. nel caso in cui non possiate venire rifiutate l'invito direttamente. Così potremmo avere un'idea quasi realistica di quanti parteciperebbero, grazie.
 
Per l'abbigliamento non sono sicura, non sapendo la temperatura se sia il caso di dare un tema per tutti. Magari se ci vestiamo di bianco, vista l'ora, potremmo essere più visibili.
Comunque si accettano assolutamente consigli ma immaginate che poter poi ascoltare più voci diventerebbe complesso per cui vi chiedo solo se abbigliamento sì o no! :)
 
Ci sarebbe bisogno di organizzarsi con lo stereo o eventuali più di uno perché si possa diffondere la musica a favore di tutti. Quindi chi è di Roma e sa come fare lo scriva pure in questa pagina! :) grazie
 
Vi chiedo di condividere tra i vostri amici questo evento, magari anche soltanto pubblicandolo sulla vostra bacheca.
 
Non ci sono bandiere, nomi o chicchessia dietro questo evento!
 
IMPORTANTE: ovviamente l'evento potrebbe essere cancellato nel caso in cui ci fosse una cattiva condizione meteorologica, chiaramente non prevedibile, ma non detta da alemanno ma dalla realtà dei fatti. Se piove a dirotto, ci si spugna e anche se non è una catastrofe comunque, non si può fare!
 
Grazie grazie a tutti e dai secondo me può venire una roba bella e adesso vi posto qui sotto qualche flash mob che ha funzionato benissimo e che con il filmato ha fatto il giro del mondo! :)
 
 
 
 
 
E poi andate su youtube e ne trovate altri e altri ancora! :)
 
spero di non aver dimenticato nulla ma siamo sempre in tempo a scrivere altro. 
Bacioni e divertiamoci e nello stesso tempo facciamoci vedere per quello che siamo: brava gente, pronta a organizzarsi! :)
 
Uddio è la prima volta che cerco di organizzare una roba così grossa... sinceramente me ne sto già pentendo, ma appena arrivano i primi mille... sai che emozione?!? :)
 
 

25 luglio 2012: 3 anni d’indipendenza! ANNIVERSARIO DELL’INDIPENDENZA DELLA LIBERA REPUBBLICA DI ALCATRAZ

 

FantastiCittadini!
Vuoi mettere svegliarsi la mattina da tre anni e sapere di essere liberi di… di… di che?
Ditecelo voi! Cos’è per voi essere cittadini alcatraziani? Cos’è cambiato? In occasione del 3° anniversario della fondazione della libera repubblica di Alcatraz faremo una bella parata online! Ma bella davvero! Visto che la cittadinanza alcatraziana è sparsa per il mondo come una folata di zucchero a velo vorremmo partecipassero tutti! Mandateci una foto mentre indossate e fate qualcosa di alcatrazziano: una torta, una smorfia, uno scherzo una rivoluzione!
Mandate le vostre foto a infochiocciolarepubblicadialcatraz.com

La Regina Eleonora Albanese fonda il Museo del BOSCO FANTASTICO

 

Sua Splendidezza la Regina Eleonora Albanese fonda il primo Museo Nazionale: Il Bosco Fantastico
Nella Foresta Incantata della Libera Repubblica di Alcatraz la Regale Eleganza Sua altezza la Regina ha ordinatamente sparpagliato opere d'arte di qualità indescrivibile. I primi critici e galleristi venuti a visitare il Museo sono svenuti dall'emozione e sono in cura da noi che dobbiamo accudirli e nutrirli fino a data tuttora ignota. I cinghiali della valle si sono ammansiti ed hanno iniziato a dedicarsi alla poesia romanza mentre i corvi evacuano guano colorato a forma di cuore. Inoltre la visione di tale incantevolezza pare guarisca dalla colite.
Tra le opere segnaliamo "Adamo serviti da solo" e "Se cerchi fortuna affidati alle tradizioni e pesta qui".
A breve si terranno i festeggiamenti per l'inaugurazione del "Bosco Fantastico" e l'attesissima intervista con la Regina Sua Creativitezza Eleonora Albanese che spiegherà il disegno salvifico dietro tale impresa artistica.
 

Nuovo Ministero! Elisa Giarrusso: Ministra per l'Insanità Normale

 

Salute a tutti,
Mi presento, sono Elisa: Ministra per l’Insanità Normale.
 
la mia proposta è:
 
Introdurre una forma repressiva contro i soldatini del dolore normali, nel territorio di Alcatraz, per poi divulgarla al mondo, (manie di piccolezza) basandomi sul principio della disuguaglianza (c'è sempre qualcuno più uguale di un altro), dell’inconvenzione sociale, dell’intolleranza (emarginazione e discriminazione dei normali), dell'anomalogazione, (non c'entra l'ano) vorrei che il concetto esprimesse un’omologazione generale alle personalità considerate fuori dalla norma.
 
Ritengo che per il raggiungimento degli obiettivi, occorra un pensiero condiviso, intransigente, incazzato e organizzato in un fronte per la liberazione dalla normalità.
 
Ci saranno servizi di disordine mimetizzati tra gli ospiti di Alcatraz, (poi penseremo a un piano d'attacco al mondo), i cui membri saranno: mattospie, poliziscemi, carabidioti e chi meno ne ha più ne metta, impegnati nella segnalazione a una commissione di validità, che vorrei fosse composta da un indottore con occhiali a calamita sul naso (per questo ruolo illustre però vorrei incaricare un mio mattacchione certificato autentico, se i servizi mi danno la possibilità di portarlo con me in vacanza, con camice tutto colorato, che sentenzierà la gravità di normalità...) se dirà piro piro... sarà giudicabile come medio lieve, se farà la faccia da serial killer, sarà molto grave... se invece l'indottore comincerà a ballare, vorrà dire che avrà certificato una forma insignificante di normalità.  Ora potrà essere rilasciato a piede libero con certificazione cartacea o a timbro sull'avambraccio, che lo scagionerà per tutto il soggiorno e con sopra scritto: Strano! (per i casi irrecuperabili di normalità proporrei l'interdizione da Alcatraz, ma noi siamo ottimisti.)
 
Quando la commissione avrà stabilito la diagnosi, stilerà un piano terapeutico, in cui sarà evidenziato il sintomo e l'appropriata cura attraverso un’accurata valutazione d'equipe.
Serviranno manganelli sonanti, panna montata biologica (cosicché tutti col dito potranno attingere o anche con la lingua a discrezione), gavettoni, farina ecc.
 Le torture di solletico saranno effettuate in luogo chiuso e insonorizzato... sopra un tavolaccio di contenzione.
 
Sarà istituita una serata raccolta fondi: a cena con demenza; le mattospie, distribuite a ogni tavolo, raccoglieranno i bigliettini e vincerà chi scrive la stronzata più grossa che però abbia un senso poetico e ironico. Chi vincerà avrà la cena pagata, ma dovrà esibirsi in palestra nella rappresentazione di ciò che ha scritto con l'aiuto della regia di Jacopo e magari di Franca e Dario, scrivo magari, perché a volte i miracoli più belli, se immaginati, poi si avverano. Per assistere allo spettacolo si contribuirà con un’offerta libera, che sarà devoluta a favore di un pezzettino di umanità preziosa per la dolcezza, la purezza e l'ingenuità che esprime, che è quella dei "matti”.
Per lo spoglio dei bigliettini deciderà una commissione di fedelissimi al regime... democratico della risata.
 
Nella realtà, lavoro e vivo in una casa famiglia per disabili psichici, i cui dottori, durante i frettolosi colloqui, troppo spesso, fanno la mossa del serial killer, ma al contrario di Pelle (l’indottore che vive con me), li spaventano creando un clima di tensione per noi che li accompagniamo, e per loro che dovrebbero esprimersi, in cui risulta difficile anche carpirne i reali sintomi.
Magari un giorno, e scrivo magari, riusciremo a contaminare anche il mondo sanitario e chissà che piro…piro…non imparino a farlo anche alcuni dottori in tutela della loro insanità normale.
 
In eresia Elisa Giarrusso (il braccio sinistro di Pelle).

Istanza quintomondista - Aiutiamo le popolazioni indigene del Xingù (Brasile)

 

«La foresta è il nostro negozio alimentare, il fiume il nostro mercato. Non vogliamo che i corsi d'acqua dello Xingù siano invasi e che i nostri villaggi ed i nostri bambini, che saranno istruiti secondo i nostri costumi, siano messi in pericolo. Non vogliamo la diga idroelettrica di Monte Belo perché sappiamo che non porterà altro che distruzione.»
 
- Cacique Bet Kamati Kayapo, Cacique Raoni Kayapo, Yakareti Juruna
 
Invitiamo tutti i cittadini ad aiutare le popolazioni indigene del Xingù (Brasile), e a sostenere il Capo indiano Raoni e la sua istanza contro il progetto della diga di Belo Monte.
 

 

Ad Alcatraz siamo in vena di offerte!

 

Ad Alcatraz siamo in vena di offerte! Anzi: ci sveniamo di offerte!
Prezzi anticrisi: abbiamo abbassato i prezzi per te che meriti delle vacanze eccezionali a prezzi eccezionali! Riposarsi e distrarsi fa bene a te, a chi ti sta intorno e probabilmente all'universo intero!
Da oggi fino al 20 luglio: Pensione completa a 45 euro invece di 68! Ogni giorno offriamo 10 posti a prezzo scontato, sistemazione in camera doppia, pensione completa e corso di Yoga Demenziale (solo quando in programma, per il costo di tutti gli altri corsi rivolgersi in segreteria). 

Valido ogni giorno per i primi 10 prenotati fino a esaurimento posti.
Per prenotazioni: 075/9229914, info ( @ ) alcatraz.it, www.alcatraz.it
 
 

Urgentissima comunicazione del Presidente Immaginario della Libera Repubblica di Alcatraz

Studi scientifichissimi dall'apparenza scontata ma di carissima importanza dimostrano che ogni giorno potrebbe  irrimediabilmente essere l'ultimo.

 

Indicazioni da rispettare sempre: è eternamente conveniente utilizzare la facoltà innata di immaginare giraffe rosa volanti che lanciano cuoricini ripieni di cioccolato. Che sia vero o no non importa, conta che l'attesa alla posta può diventare uno spasso.
E' opportuno quindi cambiare il punto di vista. Esercizio rivelatosi fondamentale per dare imprevedibili risvolti alle diarie vicende umane.
 
Es. 1: “Mia moglie scuoce la pasta!” > “Mia moglie è tanto innamorata di me che il suo pensiero fisso la coinvolge tanto da distrarsi in minuti di estatica contemplazione. Voglio farle un regalo!”
 
Es. 2: “Il traffico della città mi uccide” > “Oggi vado in bici, oppure mi organizzo ad accompagnare il vicino in ufficio, chissà che storie interessanti potrà raccontarmi!”
 
Es. 3: “La televisione italiana fa schifo!” > “Spengo la televisione e mi faccio una bella partita ad 'asso piglia tutto' con i miei cari.”