Ricetta anti-xenofoba

matite colorate

La xenofobia e' quella sciocca malattia inculcatavi in giovane età che comporta fastidio verso chi differisce da voi antropologicamente parlando e che non vi fa rendere conto che a volte siete voi a differire dagli altri.

Vi trovate a commentare gli altri senza mettervi nei loro panni? Siete avvezzi a comparare le abitudini vostre con quelle degli altri scoprendovi a concludere che una delle due è giusta mentre l’altra è sbagliata? Non riuscite a capire che l’aggettivo “diverso” è fine a se stesso e che serve a distinguere le persone come i colori dell’arcobaleno, le dita della mano e le vitamine nella frutta di stagione? Bene allora anche voi soffrite di xenofobia!

Ma finalmente grazie ai recenti studi ed alle scoperte della dottoressa Alice in Wonderland abbiamo la definitiva cura che vi liberera’ una volta per tutte da questa noiosissima perdita di tempo, di fiato e di fantasia.

1.    Fate esercizio fisico 3-4 volte a settimana. Da preferirsi alla palestra, gli sport di squadra o le discipline divertenti che insegnano a fare delle perfette capriole come ad esempio le arti marziali.

2.    Mangiate sano e biologico quando possibile ma soprattutto imparate a cucinare manicaretti deliziosi e speziati da gustare in compagnia.

3.    Trovatevi un hobby che stimoli la fantasia e che implichi il lavoro manuale: la pittura va benissimo, il macrame’, il punto croce ma anche il burraco è ottimo.

4.    Telefonate a quei vecchi amici che vi facevano tanto ridere e divertire ed invitateli ad una scampagnata in un posto dove si mangia strepitosamente e si beve vino che non da mal di testa.

5.    Decidetevi una volta per tutte a risolvere quella sciocca discussione in sospeso con quel parente o amico che non avete più frequentato: stupitelo spedendogli fiori o dedicandogli una canzone.

6.    Posate quelle sciocche riviste di pettegolezzi e di moto per scegliere piuttosto letture classiche che stimolano la fantasia, l’intraprendenza e l’audacia. Italo Calvino fa al caso vostro come anche Gianni Rodari e la Teogonia di Esiodo.

7.    Spegnete la TV ed accendete l’autostima.

8.    Vista l’epoca spegnete anche Facebook e Twitter.

9.    Fate e fatevi fare un massaggio.

10.    Andate a ballare, se non sapete con chi andare segnatevi ad un corso di salsa.

11.    In macchina mettete la vostra musica preferita a tutto volume e cantate a squarciagola.

Ecco fatto! Dopo aver adempito alla terapia sopraelencata vi troverete ad essere sorridenti, soddisfatti, intelligenti, comprensivi ed in sintonia col flusso d’amore. Magicamente quando questo accadra’ giudicare gli altri sara’ per voi incomprensibile e lo troverete bizzarro come la famosa zebra a pois!

Buon divertimento con i vostri nuovi interessanti interessi!

Ministro delle relazioni extraterrestri

Mi candido come Ministro delle Relazioni Extraterrestri della Libera Repubblica di Alcatraz. Nel mio programma la costruzione di una base di benvenuto per marziani e affini. Non chiedetemi quanto sarà grande la base, sicuramente non sarà un’opera faraonica, perché, come dice il mio amico Mauro (che pochi nostri concittadini conoscono), un'extraterrestre potrebbe essere anche un pezzetto di cenere.
Mi raccomando, non procurate falsi allarmi che la storia del lupo e la pecorella la conoscono tutti ...
Se arrivano veramente gli extraterrestri sapete chi chiamare.

in allegato la foto del ministro al lavoro...


 

 

Davide Calabria

IMPORTANTE RIFORMA COSTITUZIONALE

Cittadini e soprattutto immigranti!

Comunichiamo tramite pubblicazione sulla Gazzella Ufficiale la riforma costituzionale riguardante l'articolo 11 della nostra simpaticissima costituzione. La Gazzella però, come al solito, è già corsa molto lontano e non ha lasciato detto quando sarebbe tornata quindi pubblichiamo la riforma anche qui sotto:

Con l’approvazione del Coniglio dei Ministri ed il via del Congresso del Torneo di Briscola decretiamo la modifica dell’articolo 11 della simpatica costituzione.

L’articolo si è sottoposto ad una cura di novità ed uguaglianza. Ecco il suo aspetto prima e dopo la terapia:

Art. 11 PRIMA

Ogni cittadino sosterra' la Repubblica con le opere e con il pagamento di una tassa annuale di euro 100 che dara' alla Repubblica i mezzi economici per sostenere la sua missione nel consesso delle altre nazioni del pianeta: PORRE FINE A TUTTE LE GUERRE, ALLA POVERTA’ MATERIALE E INTELLETTUALE, ALLA DENIGRAZIONE DELL’AMORE.  La Libera Repubblica di Alcatraz perseguira' questi obiettivi attraverso pratiche pacifiche e stupefacenti via via concordate con i cittadini attraverso liberi sondaggi.
Qualora un cittadino intendesse proporre un evento, una campagna promozionale, una qualsiasi iniziativa che richiedesse un investimento economico la richiesta sara' vagliata dagli altri cittadini e messa ai voti nonche' eventualmente finanziata da una sottoscrizione specifica.

 Art. 11 DOPO

Ogni cittadino puo' sostenere la Repubblica con le opere e con il pagamento facoltativo di una tassa annuale di euro 100 o l'acquisto degli altri prodotti della Repubblica che dara' alla stessa i mezzi economici per sostenere la sua missione nel consesso delle altre nazioni del pianeta: PORRE FINE A TUTTE LE GUERRE, ALLA POVERTA’ MATERIALE E INTELLETTUALE, ALLA DENIGRAZIONE DELL’AMORE.  La Libera Repubblica di Alcatraz perseguira' questi obiettivi attraverso pratiche pacifiche e stupefacenti via via concordate con i cittadini attraverso liberi sondaggi.
Qualora un cittadino intendesse proporre un evento, una campagna promozionale, una qualsiasi iniziativa che richiedesse un investimento economico la richiesta sara' vagliata dagli altri cittadini e messa ai voti nonche' eventualmente finanziata da una sottoscrizione specifica.

Detto in soldoni la cittadinanza è gratuita e le tasse le paga solo chi proprio insiste! (roba da matti!)
Vi saluto con ufficiosissimo ardore entusiastico.
Il Presidente della Libera Repubblica di Alcatraz

Preghiera natalizia a Tale Nababbo.

 

Questa è la preghiera natalizia composta fondendo insieme le rime scritte dai cttadini alcatraziani... Stampatela e portatela agli amici come biglietto d'auguri oppure copiatela e inviatela ai vostri amici. Tanta fortuna a tutti!!

 

 

 E di nuovo e' Natale
non te la far prendere a male,
li il natale è un po del caz,
vieni a vivere ad Alcatraz
non è che siamo svogliati
ma l'arrivo di doni ci trova scannati.
Qui le fate ed i folletti
si rincorrono sui tetti,
la pioggia ed il gelo ci sono già state
la rima mi viene con idem con patate!
Caro Tale Nababbo in questo giorno di festa,
noi facciamo la nostra richiesta:
Non chiediamo giocattoli, ne dolci, ne bici,
dicci solo com'esser felici,
niente Armani, Moschino e Versace,
a noi va bene un'economica pace.
Vorrei poi un morbido e soffice letto,
del cibo e per scaldarmi il caminetto.
Oh ma questo l'hai già esaudito!
Allora ti faccio yea col pollice dito.
Se ancora qualcosa mi vuoi donare
che sia uno maschietto bello e che sappia stirare.
A tutti porta allegria,
brindiamo infine suvvia!
Aspettando il giudizio finale
ci abbuffiamo come in un baccanale.
E blocca la sbornia, o divino,
oibho! Dell'uno mattino.

Manifesto elettorale di un Arancio Candi(da)to.

ECCO LA PRIMA CANDIDATURA ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO.

La mia natura così agrumicola mi avrebbe condotto ad essere spremuto da rumorosi attrezzi ma volevo essere io a spremere la vita per assaporarne il succo!

Inizialmente mi sono unito agli arancini ma non digerisco i piselli, poi ho provato con gli arancioni ma non riuscivo ad imparare a memoria tutte le preghiere e volevo solo dire la mia ma mica gli andava tanto bene. Allora finalmente mi sono deciso e sono sceso in campo dall’albero recandomi alla cabina più vicina dalla quale ho telefonicamente dettato questo manifesto elettorale.

Mi occuperò principalmente di rendere la nazione sicura attraverso un incremento delle difese immunitarie e la lotta ai radicali liberi. La vitamina C è fondamentale nella guerra allo Scorbuto. Combatterò contro tutti gli scorbutici affinché non ci affliggano più mettendo a repentaglio la nostra gentilezza così importante nello svolgimento di complicate pratiche agli uffici comunali.
Inoltre il mio acido l-ascorbico attraverso l’idrossilazione della dopamina forma la Noradrenalina (da scrivere con la maiuscola!)!
Volete mettere? Un popolo senza la piaga degli scorbutici, con la pelle giovane ed elastica tutti strafatti di Noradrenalina!
Vi prometto oltretutto di profumare l’ambiente con la mia gradevole fragranza nel caso poniate la mia scorza sul termosifone.

Di più non posso fare! E vi assicuro che è molto di più di quello che normalmente fanno presidenti…
Votate, votate, votate! E ricordate sempre: W la vitamina C!
 

GIOCA AL GIOCO DEI REGALI E FATTI FELICE!

Fantastica idea nataliza! Premettiamo che è cosa diversa dal gioco dei desideri...

 

QUESTO GIOCO SI DIVIDE IN 3 PARTI:

  1. -GIOCO DEI REGALI
  2. -CONSULENZE IN REGALO (QUI TROVI I REGALI E GLI SPAZI DOVE CHIEDERE UNA CONSULENZA)
  3. -GIOCO DEI DESIDERI (QUI PER ESPRIMERE UN DESIDERIO)

(Seguono 3 articoli che spiegano le tre parti del gioco)

1-GIOCO DEI REGALI

COS'E' QUESTO GIOCO (SPIEGAZIONE DEI PRINCIPI)

PRENDI UN REGALO SEMLICEMENTE CHIEDENDOLO.
LASCI UN REGALO PER QUALCUN ALTRO.
REGALARE FA BENE ALLA SALUTE, è DIMOSTRATO SCIENTIFICAMENTE.
RICEVERE UN REGALO FA BENE ALLA SALUTE, è DIMOSTRATO SCIENTIFICAMENTE.
QUESTO è UN SERVIZIO DI AUTODIFFUSIONE DEL BENESSERE PSICOFISICO COOPERATIVO, AUTOGESTITO E SOLIDALE.
CI DICONO CHE DOBBIAMO CONSUMARE DI PIù.
COL CAVOLO!!!
Regali subito per tutti a costo zero!!!
Massifica il divertimento facendo il mondo contento.
Di fronte al panico da paura
per la crisi dura
noi regaliamo quel che ci fa piacere dare
per dimostrare che si può fare.
Possiamo mandarli a arare il mare!
i sacerdoti dello spreco
smettendo di comprare
li fai soffrire
e dal dolore barrire!

GIOCO DEI DESIDERI: Il desiderio di Sonia esaudito da Corrado.

…io desidero che qualcuno mi convinca a partire, magari pure per Alcatraz. Da sola mi faccio mille difficoltà..il viaggio…la lontananza da casa..ahahah poi non conosco nessuno,e poi torno stanca..insomma sono settimane che mi tormento e quando sono indecisa non mi sopporto..poi mi lascio sfuggire l’occasione e per finire mi sento frustrata...

Sonia

 Cara Sonia,
mi sono spremuto le meningi un bel po' per capire come realizzare il tuo desiderio...  ho consumato uno spremimeningi nuovo di zecca senza venirne a capo!
Sembra facile... non ti conosco, non so che carattere hai... non si tratta mica di disegnare un burattino, dipingere una torta o pilotare lo Shuttle, tutta roba facile al confronto!
E poi se deve avverarsi perché tu ti prenda una bella vacanza a inizio Gennaio non posso mica esaudirtelo il 31! :-)

Alla fine, allora, ho deciso di raccontarti una storia tutta per te...

La storia di Moniga Shinenei.

Moniga era una bambina molto intelligente e molto carina. Ma era un po' timida, come i suo genitori, che quando l'avevano registrata all'anagrafe non avevano avuto il coraggio di dire al funzionario che aveva sbagliato a scrivere la "c".
La sua fantasia la portava spesso a sognare di viaggiare per il mondo, di conoscere un bambino per ogni paese e di portare a tutti sorrisi e allegria, che per lei era sinonimo di petali di rosa, l'allegria. Aveva infatti già cucito un enorme sacco di stoffa recuperando la vecchia fodera del divano, una tenda
spaiata del salotto, il cappottino dell'husky della vicina (che poveraccio glielo facevano indossare pure d'estate e lui schiattava di caldo, implorando pietà con quegli occhioni dolci..), mezza dozzina di tovaglioli usati e infine i
mutandoni di nonno Ugo, che erano i più belli perché tutti pieni di fiorelloni arancioni e viola! (Sì, il nonno non avrebbe apprezzato, ma erano così belli che non poteva proprio rinunciarci).