Dalla Ministra dell'arte: CLAUDIA. Il Pasqual laboratorio.

Cittadini artisti, colorati e di belle intenzioni animati!

Ecco una proposta di laboratorio del divertimento da fare comodamente a casa vostra sui vostri sofà, letti, sedie di tutte le fogge, tappeti volanti o magnifici cammelli nel caso in cui abitiate in una zona un po’ più a sud.

Prima parte...

Prendete oggetti vecchi e invece di buttarli, decorateli, animateli, trasformateli. Riciclarte sia con voi! E al grido: La terra ha bisogno della nostra cura, riduci la spazzatura! Prendete, invece di buttarlo, il cartone delle uova ( immancabile il riferimento pasquale), e create anche voi un piccolo oggetto decorativo da appendervi in cucina o dove preferite. Bastano colori a acqua, pennelli e fantasia che certo se siete alcatraziani e umani non vi mancano pur tuttavia. Fatto? Ma che bravi!!  Chi preferisce può incartare vecchie suppellettili pronte al macero, con un po’di colla da parati o semplice vinavil e pezzetti di carta di giornale. Una volta asciutta la colla non vi rimane che decorare con i colori più pazzi e via, il gioco è fatto!.. Stupenda quella vecchia lampada lunga lunga che non funzionava più, rivestita di carta di giornale e decorata con quei colori flash che stai usando adesso come originalissimo appendiabiti!!! Bravi, bravi, bravi!! Bene, deponete i pennelli, metteteli a bagno nell’acqua e non dimenticatevi di lavarli!!!

Parte seconda..
 
Trovate degli amici, ma simpatici, di quelli come voi un po’ folli della follia bella che vi porta a sognare elefanti rosa che volano nei cieli e palloncini colorati che li sospendono per aria.. Mettetevi comodi, massaggiatevi e coccolatevi un po’ e poi inventate delle storie con parole inesistenti del tipo… “oggi a medarione si è strampalato lo stariocco asbicotto. Erano arie distalane e cascavano a trabattane le trompiette di croccoloni ma nonosevano camelioni carapallone e si baranzavano col tralloppio strombolo. Detto tramme tui e giò che ca rasta da fari si no caripe lo mari? Cotrì indrivano a strafaccarse de tra sette lo mari e guariannnono lo strompone. Nu trasimento de lo astrocarolo ma betritu forti!” poi leggetevele ad alta voce mettendoci pure un po’ di enfasi.
E così passerete una giornata piena di fantasia, una pasqua con  allegria e verranno fuori cose così strampalate che vi prenderà sicuramente quella ridarella selvaggia che la pancia ti massaggia.  Alla fine della giornata avrete goduto proprio a pieno della vostra gioia e di quella degli amici!
Buon divertimento!!!
E mandateci le foto della vostra produzione!!!!

 

laminestradellarte

Claudia

 

Pescedaprilone ultima chiamata!

Simpatici cittadini!
Mancano quattro giorni all’atteso primo aprile! Finalmente ci rivediamo!!
Coraggio cavalieri della giustizia risuscitata e della coccola inaspettata! Voi siete tra i pochi ancora in grado di salvare il mondo dalla minaccia della noia inebetita ed imbellettata di buon senso. Armiamoci di stupore, di freschezza e della voglia di donarli entrambi!
Ci sono gia’ dei gruppi che stanno organizzando lo scherzo in piazza a Milano, Roma, Ragusa, Torino, Padova financo in Grecia. Impavidi cittadini si sono presi la briga di organizzare il ludico attacco nel loro conclave. Ma abbiamo ancora bisogno di moltissimi rinforzi, quindi scrivete a info@repubblicadialcatraz.com se volete pescedaprileggiare con anche nella vostra provincia o aggregarvi ai gruppi gia’ avviati.
L’idea e’ questa: c’e’ un mago in borghese che si avvicina guardingo al passante-vittima prescelto e toccandolo con la bacchetta magica gli fa: “Da questo momento avrai molto successo nella vita”. La vittima probabilmente credera’ di avere a che fare con un pazzo e senza approfondire tirera’ dritto per la propria strada. Quando avra’ percorso gia’ un centinaio di metri ed avra’ quasi dimenticato il mago, interverranno gli altri complici che uno alla volta si avvicineranno alla “vittima” complimentandosi con lei, chiedendo di fare una foto insieme, chiedendo autografi, lasciando il numero di telefono ecc…
Ovviamente saranno gradite foto e video in modo da mostrare il nostro sporco lavora a chi quel giorno non ha potuto partecipare. (L’articolo intero e’ qui’).
Ovviamente se volete fare altri scherzi fatevi avanti e proponete! Insomma fate un po’ quello che vi pare!
Voglio solo fare una raccomandazione per la buona riuscita dello scherzo: l’obbiettivo sara’ quello di far divertire le “vittime”. Essi dovranno DIVERTIRSI, sentirsi SPECIALI e percepire che noi vogliamo giocare CON loro. Non dovranno credere che ci prendiamo gioco di loro e neanche che con questo scherzo noi vogliamo sentirci superiori a loro. Detto in poche parole AMATE I VOSTRI “SCHERZATI” e sappiate che gli state facendo del bene perche’ li farete divertire!
Aspetto le vostre numerose e fondamentali adesioni a info@repubblicadialcatraz.com.
Abbracci profumati tipo macchia mediterranea calda.
Vania
 

Dalla Ministra dei Pensieri Buoni e Belli: Fabia.

funamboloOgni guerriero della luce ha avuto paura di affrontare un combattimento.
Ogni guerriero della luce ha tradito e mentito in passato.
Ogni guerriero della luce ha imboccato un cammino che non era il suo.
Ogni guerriero della luce ha sofferto per cose prive di importanza.
Ogni guerriero della luce ha pensato di non essere guerriero della luce.
Ogni guerriero della luce ha mancato ai suoi doveri spirituali.
Ogni guerriero della luce ha detto “sì” quando avrebbe dovuto dire “no”.
Ogni guerriero della luce ha ferito qualcuno che amava.
Perciò è un guerriero della luce: perché ha passato queste esperienze, e non ha perduto la speranza di essere migliore.

Coelho

L'egregiocondo cittadino Alessandro Coro' propone di istituire nuove giornate mondiali.

Proposte di 3 giornate mondiali

ludici cittadini alcatraziani, vi propongo alcune giornate mondiali... scrivetemi le vostre opinioni (se volete)

1) giornata mondiale della giornata mondiale (in cui si ricordano tutte le giornate mondiale dell'anno corrente, ma anche degli anni passati)

2) giornata mondiale dell'assenza della pubblicità (anche della giornata stessa) - del tipo c'è ma non si sa

3) giornata mondiale MIA... questa giornata è dedicata a ciascuno di noi... è nella data di quando si vuole... da festeggiare come si vuole... sempre che si voglia.

4) giornata mondiale delle parole sbagliate, contorte, impronunciabili, e... a strisce

5) "nottata" mondiale delle chiacchere a lume di fiamma

6) giornata mondiale dei paesi da inventarsi

7) giornata mondiale dei pagliacci, fabulatori, saltinbanchi, e politici (vi assicuro che la categoria è la medesima)

ola

p.s. il fatto che avessi scritto 3... non conta nulla ovviamente!

 

 

Cittadini e cittadoni!

Diteci la vostra commentando a questo articolo!

 

Dalla Ministra dei Pensieri Buoni e Belli: Fabia.

cristallo d'acqua

"Se si diventa troppo precisi si comincia a perdere contatto con la vita. Bisogna avere la stessa imprecisione della vita.
 
La vita non è un sostantivo, è un verbo. Bisogna essere verbi così come la vita stessa ... è un processo."

 

SCIOCCANTE DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO EMILIANO PIANTAGRASSA

L'eccentrico Emiliano PiantagrassaImprobabili studi hanno portato gli scienziati alcatraziani ad elettrizzanti ed inattese conclusioni. Dopo aver a lungo discusso le novita' coi di-presidenti ecco la dichiarazione pubblica di Emiliano Piantagrassa:

"Cittadini!

A quanto pare

SI VIVE UNA VOLTA SOLA"

Sos Servizio coccole: MISSIONE NUMERO UNO COMPIUTA!

Ieri, domenica 14 marzo, noi quattro espertissimi coccolatori abbiamo coccolato Fabrizio al parco su una panchina assolata. E' stato ancora piu' bello e spontaneo di quanto avessi immaginato.

Per questo cito la mail della coccolatrice Alina:

"grazie a Alcatraz per l'idea SOS coccole
grazie a fabrizio per la richiesta
grazie a vania per aver tirato le fila
grazie a noi per aver risposto
 
qualcuno mi aveva affettuosamente dato della 'matta' per aver fatto mio un invito così stravagante
sono felice di aver permesso ad un pizzico di pazzia di entrare nella mia vita
 
grazie per l'emozionante pomeriggio
 
Alina"
 
 

10 consigli dal governo per combattere la seconda ondata di freddo

giochi ad alcatraz

 

1-Abbracciate con vigore chiunque vi passi davanti il naso, fosse anche l'ispettore fiscale (chissa' che non sia quello giusto).

2-Bruciate le vecchie abitudini sbagliate: ad esempio quella di titubare davanti alla proposta di un'improvvisa ed avventurosa gita fuori porta o quella di rimandare tutto a domani a causa di quel fastidioso raschietto in gola (e' sufficiente una sciarpa del colore del tramonto).

3-Rincorrete un merlo in volo conquistando le cime dei gelsi se necessario.

4-Indossate un maglione in piu'. E che vi scenda proprio bene!

5-Rinchiudetevi in una casina con una vagonata di amici e giocate a carte respirando con vigore come a voler percepire l'odore dell’umore dei vostri cari.

6-Sfregatevi le mani ritmicamente e mentre sfregate fregatevene del giudizio dei colleghi, delle nuove compagnie del vostro ex, delle curve della Bellucci e del vostro capufficio… almeno per quei 5 minuti…

7-Bevete una cioccolata calda, calda, caldissima, con panna e granella di anacardi caramellati, con una cannuccia a righe alternate di cioccolato bianco e extrafondente, un cucchiaino di cacao ripieno di crema al limone, con una meringa ed un marshmallow a mollo dentro. E offritene una alla vicina antipatica cosi’ forse non lo sara’ piu’.

8-Andate a cavallo senza sella.

9-Meditate di essere il sole.

10-Correte ad Alcatraz a fare un massaggio watsu in acqua calda…
 

Dalla Ministra dei Pensieri Buoni e Belli: Fabia.

astronauta"Ci sono potenziali tutt'intorno a voi.  Anche quando non fate altro che seguire il sentiero che avete da quando siete nati.  Ricordate, ci sono molti sentieri, ma ne vedete solo uno alla volta.  Questo vi fa pensare che ce ne sia solo uno e che non avete altra scelta se non sperimentare "quello che Dio ha programmato per voi".  E'questo forse il maggior fraintendimento dell'umanità, anche di un Operatore di Luce!
Ricordate la puntina del fonografo?  E se avesse avuto gli occhi?  Avrebbe visto un solo solco, non importa quante melodie fossero raccolte sul disco.  Capite la metafora?  Percezione non è uguale a realtà..."