Giornata del Perdono Fai da Te!

Profondi cittadini,
Il grigiore invernale è generalmente sottovalutato dalla maggioranza delle democrazie mondiali ma non da noi! Come può una nazione fondata sulla poesia ignorare la malinconia che una giornata uggiosa può scatenare nei cuori indeboliti dalle innumerevoli, bizzarre e fantasiose ingiustizie dell’esistenza?
Crogiolarsi nel dolore è terribilmente inutile ma allo stesso tempo così dolcemente straziante… ma per la miseria fatelo bene! Non peggiorate le cose! Non coinvolgete parenti ignari o partner innocenti! Altrimenti poi si accumulano sensi di colpa, insicurezze, incomprensioni e panni da stirare.
Vorrei quindi consigliarvi un metodo che vi permetta di soffrire in modo sicuro e costruttivo. Io credo profondamente nel divertimento come cura e soluzione ma porca paletta quando il cielo è così per giorni come faccio a resistere alla potenza del vittimismo consolabile solo con film e cioccolata?
E quindi quando nessuno capisce cos’hai, quando anche se lo spieghi non lo capiscono lo stesso, quando non lo capisci bene neanche tu, quando credi di gridare ed invece mangiavi la banana split… c’è solo una persona che può salvarti! TE STESSO!
Probabilmente anche tu hai bisogno di perdonarti: fallo! Chiediti scusa e poi sii comprensivo con te stesso e perdonati, sorriditi facendoti delle occhiate dolcissime e materne, massaggiati e concediti finalmente di essere come sei (che non è poi così male!). E’ bello rimanere bambini ma vi ricordate bene come sono i bambini? Sono permalosi, invidiosi, antipatici, cattivelli, competitivi, pigri, egoisti, egocentrici ed adorabili come nient’altro al mondo! Mi correggo, come te! Quando un bambino sbaglia gli si spiega perché e quando si mette a piangere per il senso di colpa si dimentica tutto e lo si abbraccia finché non ride perché il suo sorriso è più grande delle sue imperfezioni. Ammetti di avere dei terribili difetti e poi perdonateli, sicuramente hai un motivo valido per essere così, soprattutto oggi che non sei riuscito a prendere il sole su di un prato.
Quando si ama si accettano anche i difetti, perché non accettare i nostri visto che tra le altre cose sappiamo bene a cosa sono dovuti?
PROTEGGI IL BAMBINO INTERIORE ANCHE QUANDO HA TORTO!
Wow! Questo si che è godersi l’inverno!
Sepolta da una montagna di coperte a fantasia scozzese.
Il Presidente della Libera Repubblica Di Alcatraz
Vania
 

Commenti

Vania... ma sta cosa è bellissima!!
quanto me piace sta repubblica che si prende cura di noi cittadini in tutti gli aspetti!!

ti adoro presidente! un sorriso grande quanto il mondo!!! linda :-DD

Vi ringrazio fortissimamente! e vi contrabbraccio!

cavoli, mi hai assolto!!!!

questa Repubblica di piace davvero molto!

io ti ho già candidata per il nobel Alcatraziano... no bel de più... supercalifragilisticaltraziano!!!