Il regalo di Natale della ministra dell'Arte: Claudia.

Prima di tutto un breve comunicato alla nostra splendida, sensibile, presidente:
Presidente lei non è sola in questo duro frangente e le sue parole sono state ascoltate da molti con il cuore aperto e quello di cui lei soffre ci colpisce tutti come un sol corpo.   Personalmente mi impegno ad inviarle camion, vagoni di amicizia, sensibilità e dosi extra di coccole filanti perché il presidente non si senta sola in questa lotta per la dolcezza e un mondo dove vincano fantasia arte e gioia sonante. E sono in più stra-arcisicura che tutti i cittadini e i ministri, le minestre, le regine, i presidenti di questa e quella repubblica fondata sull’amore e la giustizia, la pensano come lei e la stringono fortissimo al loro cuore!
In secondo luogo e anche terzo e quarto volevo dire ai cittadini pieni di brio e ideali luccicanti che penso che invece del solito Natale, quello che “o arcibacco cosa compro al Caio e a Tizio e poi ci soni i cai e i tizi e poi la nonna e la mamma e poi Garofaglio e la zia Tildina e Lustrico e Giorgolo e Giusepparda…!!!”, quel Natale a strafogo e stracompro, stramangio e straspendo dove la dose di stress si centuplica rispetto al tran-tram-filobus quotidiano. Insomma invece del cardiopalma da devopensareafareunpensierodolceatutti, propongo un regalo a se stessi. Già prima una bella dose di amore per se stessi. E che egoista!!!
Si!
Così poi sono più felice e posso darti il mio sorriso e la mia gioia, quella vera che mi piace farti sentire. E allora mentre me la camminavo tra le colline e il vento passava da un orecchio all’altro, ho sentito una domanda che faceva così:. “ma quale è una delle cose che ti fa stare proprio in paradiso?” E alla successiva folata di vento ho sentito anche la risposta: “Dipingere!!!!!” E poi? “creare qualcosa con gli altri”. Questi sono per me dei regali superstratosferici altro che diamanti e brillanti!!

Ecco il regalo che io vi raccomando: prendete un bel foglio, dei colori, tempere, acquerelli, anche pennarelli e matite, quello che avete a casa e sedetevi….respirate….e cominciate a riempire il foglio del colore che vi piace. Sì, sì, così bravi, senza pensarci su troppo. Prima fate uno sfondo. Fate asciugare e poi cominciate a tracciare delle linee con un altro colore. Potete fare tutto quello che vi va! Disegnate cuori giganti, alberi natalizi, palline colorate, case, alci tricorni, mutande viola.  Non ci sono regole e prescrizioni. Mescolate i colori tra di loro, giocate pastrugnate, astragogolate, mettetevi una musica che è proprio quella giusta e ballate con il corpo e con il pennello, sfogatevi! E se poi vi piace quello che esce, appendetevelo all’albero di natale come primo meraviglioso regalo. E già, vi siete presi il tempo e vi siete dedicati solo a voi. Ed ecco che siete sicuramente più predisposti per pensare anche agli altri!!!e magari, se ci prendete gusto, questo Natale vedrà le case dei vostri amici piene di disegni regalati da voi!!!!
Un altro regalo che vi raccomando: fate delle cose stupide e divertenti con chi vi sta vicino. Per esempio potreste incontrarvi e dipingervi le facce a tema natalizio o carnevalesco o pasquale (che non ci dobbiamo per forza fossilizzare sul tipo di festa, purché festa sia!). Poi fatevi  delle simpaticissime foto e le  potrete inviare come regalo al vostro innamorato, alla mamma e a chi vi pare. Pensate a qualcosa di spiritoso che potrebbe divertirli. Così vi vedranno felici e si faranno una bella risata essendo la stupidità creativa assai contagiosa, questa sì, sul serio! Insomma se vi organizzate e utilizzate ciò che avete potrete passare delle ore di divertimento semplice, totale, esilarante a dir poco rocambolesca e il regalo è bello e che fatto senza l’ombra dello stress!!!!

Vi auguro una festa di amici vicini, di persone care, di risate fatte con la pancia, di sentirvi parte di un certo tipo di umanità che crede nella giustizia e nella non violenza. Di sentire che siete parte di un genere umano bello ricco, pieno di amore e lealtà. Vi auguro di non sentirvi mai scoraggiati o, quando anche ciò fosse, di avere accanto le persone che vi sappiano restituire il coraggio, sempre e comunque. .Vi auguro di tenere sempre ben saldi i vostri ideali e i vostri valori. Vi auguro di amarvi e rispettarvi ( o madonna mia mi sembra di essere il prete durante la cerimonia del matrimonio.. mi sa che ci devo dare un taglio!!). Buon Natale a tutti i meravigliosi cittadini della Repubblica di Alcatraz!!!!!!!!!!!!
Claudia