COMUNICATO STAMPA DELL'AMBASCIATRICE DELLA LIBERA REPUBBLICA DI ALCATRAZ IN SPAGNA

Madrid, 10/11/2009
Carissimi cittadini,
è l'ambasciatrice alcatrazziana in Spagna che parla.
In questi 3 anni di mandato (lo so che la repubblica è nata da poco ma io m'ero già portata avanti che non si sa mai) abbiamo realizzato (parlo in plurale perchè nelle mie azioni sono sempre stata accompagnata da orde scemaniche) incursioni demenziali per tutta la penisola iberica ma soprattutto con centro a madrid.


Come potete vedere dalle immagini la vostra ambasciatrice è stata impegnata nella diffusione della pratica degli abbracci gratis nonchè si è profusa nel dare massaggi e diffondere la sacra arte dei tarocchi il tutto condito da demenzialità che le ha procurato il titolo onorario di "psicoscemaga".
Spero di non aver deluso le aspettative del popolo alcatrazziano e di poter continuare nella mia opera di diffusione di dopamina qui come in patria.
A questo proposito volevo proporre un'iniziativa per tutti noi cittadini che viviamo sparsi un po' qua un po' là.
Non sarebbe bello avere a disposizione una stanza dalle 1000 finestre a cui potersi affacciare ognuna con una vista diversa, le nostre viste, i nostri tramonti più belli?
Per cui propongo di spendere un minutino di tempo al giorno per immortalare come cambia il cielo davanti a noi, dalla nostra finestra o da dove volete e mandare le foto per creare quest'angolo
Abbracci aggratis a tutti i liberi cittadini
La scemenza sia con voi!
Sua demenza

L'ambasciatrice della Libera Repubblica di Alcatraz in Spagna
 

Daniela Caronia

 

 

dove sono i cittadini di alcatraz

ho chiesto la cittadinanza ad alcatraz, sono un po maldestro, e non conosco bene le strade ed i vicoli della rete di alcatraz, ma non trova mai alcun cittadino non e che sono emigrati tutti in italia?

eccoci!

 Ciao!

Ti ho risposto ieri...

hai ricevuto la mail?

facci sapere!

alca... traz... il direelfrak

Salve!
i cittadini di Alcatraz
ci son sempre e mai,
sono altrovepresenti... sai
... sono qui, quo, qua... e traz

viaggian seduti li là e alcatraz!

estatici camminano fra i sentieri.
con sguardi vivi e cuori fieri.

vedono quello che sfugge nelle ere
fuggono ciò che non possono vedere.

arditi in poesia, miti nelle azioni
procedon vivendo senza imposizioni

han un tempo tutto acrnometrale
fatto di attimi di altri momenti.
lascia un segno del passar lenti
seguiranno passi di un nostro segnale