IL GIOCO DEI DESIDERI

Ilari Cittadini!
Essendo Alcatrazziani la maggior parte di voi probabilmente già conosce questo gioco, ma io per scrupolo lo rispiego, essendo questa la prima innovativa e sperimentale versione telematica.
Ognuno dovrà esprimere un desiderio e farmelo pervenire a info chiocciola repubblicadialcatraz.com. Tra circa una settimana ci sarà l’estrazione su Alcatraz in Diretta (vi faremo sapere con esattezza il giorno e l’ora); ogni desiderio verrà abbinato al nome di un altro partecipante che diventerà automaticamente il responsabile della realizzazione del desiderio, cioè ognuno dovrà assicurarsi che il desiderio a lui abbinato si realizzi, anche con l’aiuto di altre persone.
Potrete desiderare qualsiasi cosa riteniate realizzabile e che non abbisogni di dispendio di denaro. Ad esempio potrete farvi comporre una canzone d’amore piuttosto che il video di uno spettacolo di danza o anche cose più pratiche come un incantesimo che trasformi vostro marito in un rospo. Chi più ne ha più ne metta! Usate la fantasia! Insomma, a rendere più complicata la versione telematica del gioco è la distanza. Nell’esprimere un desiderio terrò conto della lontananza ed esprimerò qualcosa di fattibile evitando ad esempio di desiderare un massaggio alla schiena. Dall’altro canto però, se è proprio il massaggio alla schiena che desidero lo chiederò e chi dovrà esaudire il mio desiderio potrà ad esempio scrivere la descrizione del massaggio che avrebbe fatto e sceglier magari la musica adatta in modo da farmi immaginare il tanto anelato massaggio, oppure potrebbe contattare un mio amico o parente e pregarlo di massaggiarmi oppure ancora inventare la storia incredibile del rapimento alieno che gli ha impedito di arrivare all’appuntamento per massaggiarmi la schiena.
Perché tutto questo? Innanzitutto perché siamo una gabbia di matti e queste cose ci divertono un mondo, poi perché vogliamo reciprocamente dimostrarci che le persone sono in realtà (spesso) infinitamente buone: c’è, infatti, gente che si fa in quattro per esaudire i vostri desideri ma soprattutto voi vi renderete conto di quanto siete generosi e capaci. Riuscirete a fare delle cose incredibili per il solo piacere di vedere sorridere soddisfatta un’altra persona.
Vi assicuro che tutto ciò è infinitamente salutare. Non solo vi sentirete positivi ed euforici per settimane ma emanerete una soddisfazione che non passerà inosservata e che provocherà una reazione a catena di gente costretta ad esplosioni incontrollabili di risa sul metrò e che sarà in grado di risolvere con facilità gli attriti familiari e sul lavoro manifestando una comprensione ed una leggerezza contagiose!!
Allora siete pronti?
Avete circa una settimana per scriverci i vostri desideri a infochiocciolarepubblicadialcatraz.com.
I desideri direttamente a casa vostra! Ma quando vi ricapita??
 
Il presidente della Libera Repubblica di Alcatraz

 

Commenti

Ciao,
allora il mio desiderio sarebbe quello di recitare ad Alcatraz, due pezzi (un monologo di Claudio Bisio e un pezzo di Dario Fo), durata totale 20-25 minuti al massimo . Siccome vengo ad Alcatraz dal 27 dicembre al 2 gennaio, sarebbe fantastico se si potesse fare . Ovviamente, come fiero cittadino della repubblica di Alcatraz, sono disponibilissimo ad aiutare per la realizzazione di uno o più desideri
baci e abbracci
Carlo